Pensieri e Parole di una di una Mamma (bis) Principiante

martedì 12 dicembre 2017

SONO VIVA

Sono viva, ma presa in un turbine di mille cose da fare.
E' passato tantissimo tempo dall'ultimo post.
Non ho più scritto.
Il lavoro, la casa, i bambini, l'attività fisica, i mille impegni e qualche casino vario. Problemi fisici che spero non gravi ma non ho tempo di andare dal medico.

Ma non solo: la mancanza di voglia di scrivere. Non qui almeno.

Non sono davvero più libera e mi sembra a volte di camminare sulle uova.

Comunque non è uno spazio che voglio perdere.
Di certo non ci saranno le mie cose più intime.

Quelle le tengo per altri luoghi virtuali.

lunedì 6 novembre 2017

PONTE PASSATO E PROGRAMMI FUTURI

Abbiamo passato una bella settimana di ponte.
Lunedì e martedì abbiamo lavorato entrambi, ma mercoledì ci siamo goduti i bimbi e giro veloce per cimiteri. Giovedì, facendo i salti mortali, siamo riusciti ad andare alle terme.
I bimbi avevano scuola e lasciati loro al pre scuola ci siamo catapultati in Valle d'Aosta. Siamo poi tornati a prenderli nel pomeriggio. Una goduria.

Avevamo davvero bisogno di tempo per noi!

Mio Marito venerdì ha lavorato mentre io, che avevo chiusura obbligatoria, ne ho approfittato per incastrare visite e commissioni.
Sono andata da dentista, dal chiropratico per il dolore al fianco che non mi fa dormire (il bacino era storto, il muscolo dietro contrattissimo ci devo tornare).
Sono andata a comprarmi il profumo di cui avevo solo più i fumi nella bottiglia e un paio di pantaloni della tuta della mia taglia...due in meno di quelli che stavo mettendo...per dire...

Sono riuscita ad incastrare anche un caffè con una mia cara amica che non vedevo da tanto ed è capitato proprio a fagiolo.
La sera sono andata a cena con la mia migliore amica e mio Marito è uscito con un suo amico. I bimbi li ho portati dai miei che si sono offerti di tenerli a dormire.

Il sabato abbiamo recuperato i bimbi, pranzato dai miei e poi li abbiamo fatti provare ad andare a "cavallo" (un pony drogato che non si è ribellato a nulla). 
Ora proveranno ancora un paio di volte poi vedremo che fare.

mercoledì 25 ottobre 2017

PAUSA PROFICUA, PROGRAMMI E RIFLESSIONI

Dopo l'allenamento di due domeniche fa, ho fatto una settimana di rest.
Ero davvero distrutta e avevo male ovunque, quindi ho pensato di fermarmi un po'. Era da giugno che non stavo più di un giorno senza fare sport.
E nella settimana ho pure mangiato di più! Ma amen, avevo bisogno di uno stacco anche mentale.

Sabato mattina, 2 giorni prima del ciclo quindi nel momento peggiore, mi sono pesata.
Mi aspettavo un aumento e ci stava tutto: zero sport, più cibo, ciclo. 
Volevo solo capire il danno.

Invece ci ho trovato il peso che avevo la settimana prima e non il solito chilo in più pre-ciclo.
Questo vuol dire che o ne ho perso uno (ma ve lo dico sabato) oppure sono rimasta uguale.

Insomma, una pausa ci voleva e non ho fatto danni.

Sabato mattina abbiamo anche fatto la radiografia di Giulia e aspettiamo gli esiti, che devo capire come ritirare perchè l'ufficio apre in orario di lavoro.
Usciti dal centro medico, siamo andati a fare colazione in un bar che adoro, bellissimo e con delle brioche stupende (croissant farro frutti di bosco e miele, per dire...una goduria).

giovedì 19 ottobre 2017

DRIBLING

Eco e visita fatte.

Alzata dose di Eutirox perchè i valori del sangue non vanno di nuovo bene. Tra un mesetto dovrò rifare gli esami e verificare anche degli anticorpi di cui non ricordo il nome... che potrebbero attaccare la ghiandola e innescare tutto questo processo.
Di contro la dimensione della ghiandola si è ridotta quindi un po' bene un po' male e proseguiamo per sconfiggere questa rompipalle.

Ho provato a prenotare nel ristorante in cui volevamo andare da tanto.
E' chiuso da un anno e quindi niente.

Però ne ho trovato un altro molto carino non distante da casa nostra e non vedo l'ora di provarlo. Ho anche prenotato il parrucchiere per la piega. Insomma, trattiamoci bene! 15 anni insieme sono da festeggiare. E' una sorpresa e ora devo trovare il modo di dirglielo, non so se quel giorno o prima. Ora ci penso.

mercoledì 18 ottobre 2017

CAMBIARE E NON

Certe cose cambiano, evolvono.
Certe cose non cambiano mai.

Ho stabilito una nuova routine, nuove attività.
Ho cambiato tante cose.

Riesco ad incastrare lo sport e anche la pallavolo.

Togliendo tempo al sonno e mai alla famiglia. Ma anche le ore di sonno sono aumentate rispetto a prima, mi sono organizzata meglio e in modo più elastico.

Sono sicuramente più flessibile e lascio andare un po' di più le cose.

Credo che volley la farò un paio di domeniche al mese, dopo aver messo il piagiama ai bimbi e dato cena alla truppa.
Ho iniziato domenica. 
Sono piena di lividi e ho male ovunque. Io che credevo di essere allenata ho fatto fatica.
Però ho giocato 4 set pieni.
Soddisfatta.
La domanda è: come facevo a fare 4 ore di allenamento 6 giorni su 7 e la partita? Misteri....

mercoledì 11 ottobre 2017

TUTTO SCORRE

Non è cambiato molto dall'ultimo post.

Mia mamma è stata operata e sembra sia andato tutto per il meglio. Sabato avrà il controllo,  il dolore è stato sopportabile e la funzionalità delle dita sembra riprendere bene.

Meno male.

Io dovrei fare i miei controlli per la tiroide, ma con i miei orari e i bambini da gestire non riesco a trovarne il tempo perchè in orario lavorativo è un casino. Ma devo farlo e lo farò. In qualche modo.

martedì 3 ottobre 2017

PIANO PIANO

Piano piano tutto va a posto.

Sto incastrando i pezzi di un periodo da delirio.

Sul lavoro non si respira. Tutto è per ieri e ogni cosa "ci metti 5 minuti" poi in realtà sono giorni.
Sto accusando un po' l'organizzazione del lavoro che cade dall'alto, ma cerco di farmela piacere.
Cerco di non fare troppo tardi la sera, di fare bene il mio lavoro e di trarne gratificazione.

A casa i ritmi sono sempre serrati e tutto viaggia sul filo dei 5 minuti, per entrare in tempo, uscire in tempo, preparare cena in tempo. Corro. Ma sono solo corse. I bimbi e noi stiamo bene l'importante è quello.
Visto il periodo che abbiamo passato, ci metto la firma se basta solo correre.

mercoledì 27 settembre 2017

GIORNATE PIENE MA SODDISFACENTI

Sul lavoro è un delirio e anche la pausa pranzo è ridotta al minimo indispensabile per mangiare e stop. 
Sto facendo straordinari le limite degli orari per gestire i bimbi.

Marito è stato in trasferta all'estero ma anche quando torna, alla fine è tardi e quindi abbiamo giusto il tempo per due parole poi lui va a letto e io finisco di gestire le cose in casa e prima dell'una non sono a letto.

Sono stanca fisicamente, ma molto motivata.
Se penso all'inizio anno che ho passato, non mi riconosco nemmeno.

Nonostante i ritmi, mi sto imponendo di ritagliarmi la mia mezz'ora di sport, fosse anche a mezzanotte cerco di non rinunciare.
E tutti i week end mi alzo presto per andare a correre.

E i risultati si vedono.

martedì 12 settembre 2017

RICALCOLA PERCORSO

I bimbi hanno cominciato scuola e asilo.

Giulia in prima. Gabriele ultimo anno di materna.

Che emozione!

Lei era felicissima con il suo zaino nuovo e tutto il materiale. In classe sono in 15 e abbiamo avuto la fortuna di avere le maestre che mi piacciono di più.


L'aula è luminosa e lei conosceva già quasi tutti i bimbi.
Il vantaggio del piccolo comune.

lunedì 4 settembre 2017

MA NEMMENO LA PRIMA

No.
Non farò le gare.
Mi sono fatta male di nuovo.
Ieri ho messo il piede in un buco scavato da una talpa, che non si vedeva per via dell'erba.

Con la solita caviglia.
E ho preso una storta, sono caduta.

Sono andata in PS con la morte nel cuore.
Ho ritirato il referto dei raggi: frattura all'apice malleolo peroneale.

Volevo morire.
Mi vedevo ferma per altri 4 mesi.
Un incubo.
Ricorrente.

Ma l'ortopedico ieri sera non c'era più sse sono dovuta tornare questa mattina.
Quindi la lastra ieri l'ha vista una dottoressa in PS a fine turno, in una giornata piena di incidenti mortali e barelle con gente sanguinante...che mi vergognavo quasi di essere lì: io e la mia caviglia.
Il perchè ve lo dico lo capirete dopo.

giovedì 31 agosto 2017

LA MIA PRIMA VOLTA...E SUBITO LA SECONDA

L'ho fatto.
Mi sono iscritta.
Non ad una, ma a due gare!

Ok, detta così e dalla foto (sborona) sembra che io debba fare la maratona di New York....invece no.

Alla prima gara mi sono iscritta al mare. Mi ha scritto un mio amico che la organizza. Mi ha convinta. E' la gara che facevano anni fa nel paese dei miei. L'ho fatta tante volte, ho spesso vinto coppe e medaglie. La proloco del paese ha deciso di organizzarla di nuovo. Ma questa volta la farò camminando/corricchiando. Giusto per partecipare e fare numero perchè è la prima edizione nuova e vogliono pubblicizzarla e allora perchè no?

Sono due circuiti brevissimi: uno da 7km e uno da 3,5km. Entrambi non competitivi. Farò quello da 3,5km sperando di non arrivare proprio ultima. Lo farò con mio Marito.
C'è poi un circuitino da 1km per i bimbi e li ho iscritti. Loro entusiasti! Ci saranno anche bimbi piccolini di 3 anni e sarà più un gioco che altro, ma mi fa piacere che partecipino per provare l'esperienza.

Alla seconda gara devo fisicamente ancora inscrivermi, ma ci vado sabato.
Percorso unico da 6,5 km che si possono fare nella gara competitiva o in quella non competitiva.
Faremo quella non competitiva e la faremo camminando. Sono molto contenta anche perchè il ricavato andrà per l'acquisto di un defibrillatore.

lunedì 28 agosto 2017

WELCOME BACK

Eccomi.

Ci sono.

Sono viva.

Sto bene.

Fisicamente sto bene.

E’ passato tanto tempo dall’ultimo post, ma per una serie di motivi non ho più scritto.

Il primo è che è stato faticoso trovarne il tempo, l’ultimo periodo prima delle vacanze è stato frenetico e incasinato sotto tanti punti di vista.

Ma anche se avessi avuto tempo non stavo benissimo di testa, non avevo voglia di scrivere.

Ero affaticata e sopraffatta da mille pensieri e mettere tutto nero su bianco sarebbe stato davvero difficile, faticoso.

Non credo ci sarei riuscita.

martedì 18 luglio 2017

FORSE NON E' COSI DIFFICILE

Il week end è andato bene.

C'è stata la festa di Lele e nonostante ci fosse tantissimo da fare ci siamo divisi i compiti e tutto è andato benissimo.

Che poi mica pretendo  che lucidi le prese con il cotton fioc ma già il solo fatto che se li è presi e portati a lavare la macchina lasciandomi tranquilla a preparare per me è una manna!
Però effettivamente ha fatto tantissimo in questo week end, soprattutto senza sclerare e la cosa mi ha rasserenato non poco.

Infatti siamo stati entrambi sereni.

mercoledì 12 luglio 2017

VA COSI

E sono passati altri 10 giorni.
Giulia ha tolto il gesso ma ha un tutore. La frattura non era bella e ci vorrà ancora un po'...ma dovrebbe toranre a posto.
Intanto hanno cominciato il centro estivo e sono super felici di giocare all'aperto tutto il giorno.
Il dito di Lele è un lontano ricordo.

Io sto procedendo con le terapie ela caviglia va meglio. Il dolore è quasi sparito, è ancora rigida ma cammino molto meglio. Non metto ancora i tacchi e mi mancano un po'.

Ho ripreso a camminare e a fare ellittica. 
Come se non ci fosse un domani.
Sono uscita a camminare ogni week end, domenica mattina alle 6.40 ed è stata la prima volta al mattino.
Assolutamente da rifare! 
Anzi, vorrei uscire anche prima, era bellissimo.

lunedì 3 luglio 2017

SENZA NIENTE DA ASPETTARE

Se da un lato il corpo sta lentamente riprendendo le sue piene funzioni, di contro la mente viaggia per i cavoli suoi.
La tiroide va bene, gli esami sono buoni e c'è la possibilità che non debba prendere l'Eutirox per sempre. Dipende dal livelli dei miei anticorpi. Questo ha detto l'endocrinologo ma non ho indagato, vedremo a settembre...non ci capisco niente forse non ho nemmeno ascoltato del tutto.

Sono rientrata al lavoro e da un lato sono contenta di riprendere il mio tran tran, dall'altro vorrei cambiare attività.
Non sopporto più nessuno, mi rendo conto che sono io, ma tutti i discorsi mi sembrano vuoti, banali...
Ricordi i tempi prima dei bimbi, quando la carriera era il mio obiettivo e le attività che seguivo erano gratificanti e stimolanti, le persone con cui parlavo e interagivo di un certo livello, da cui c'era solo da imparare.

E ora...
Il deserto intellettivo.

martedì 27 giugno 2017

GIUGNO. ODI ET AMO.


Sono un po' di giorni che mi sento sconnessa dal mondo.

La testa vola da altre parti, il cuore batte veloce e non riesco a concentrarmi.

Giugno mi fa questo effetto.

Ci sono troppi ricordi concentrati in questo mese e profumi, luci, suoni li fanno riaffiorare tutti insieme portando con loro emozioni e batticuori di tempi diversi, età diverse...

Giugno mi ricorda tante cose... la maturità, i primi tempi a Lione, la patente nautica, gli esami all'università (adoravo studiare di notte, sola o al mare), la chitarra e provare fino a scorticarsi le dita, un nuovo lavoro, le nottate per finire un romanzo tra lucciole e grilli, le promesse dell'estate imminente, le biciclettate, i tornei infiniti di volley, la nostalgia nel lasciare i compagni di scuola, le farfalle nello stomaco per qualche cotta (quasi mai ricambiata), cantare in macchina in giro per le colline.... 

lunedì 26 giugno 2017

ORTOPEDIA MON AMOUR, PROGRAMMI e LAMENTELE

E così ne abbiamo un altro.

Lele si è rotto il mignolo del piede mentre era in bagno a lavarsi i denti....inciampando nel tappeto.
Non ci potevo credere.
Altro che parapendio o corse sfrenate in bicicletta.
Così giovedì abbiamo passato un'altro pomeriggio in PS ma per fortuna non è niente di grave. Ora ha un bendaggio dito/dito che gli rifaccio io e per la fine della settimana può rimuoverlo.
Però che palle!
Nemmeno fossero bambini lasciato allo sbando!

Venerdì è arrivata la macchina nuova ed è davvero bella, sono proprio contenta. Io non l'avrei cambiata però effettivamente con tutti i km che faccio, in autostrada, con ogni genere di clima quella di prima non era più sicura e iniziava ad avere problemi, ci avremo speso sopra un bel po' di soldi con il rischio di avere qualche incidente.

E così sabato ce ne siamo andati in giro con quella e poi nel tardo pomeriggio siamo andati a fare un po' di fuori strada minimal per sradine sterrate. Ho detto ai bimbi che il contadino ci avrebbe sparato se ci avesse visto nel campo e poi ho messo via bluetooth a tutto volume il suono di spari e ridevano come dei matti!
La serata si è conclusa con aperitivo, cena al padiglione gastronomico di un paese vicino a noi in festa e poi giostrine per i bimbi che sono crollati in macchina per i 3 km del ritorno.

mercoledì 21 giugno 2017

CI SONO!!!!

Scusate non volevo farvi preoccupare!
E' stato un periodo davvero molto difficile e oggi volevo riprendere a scrivere nel giorno del compleanno del Blog. 

6 anni!

Da dove partire?
Mamma mia quante cose...

Allora...

Cerco di essere breve.

mercoledì 17 maggio 2017

PANTA REI

Tutto scorre.

Io ancora a casa almeno fino a inizio giugno.
Sarà lunga.
Terapie iniziate, speriamo bene.
Devo fare l'intervento per il lipoma. 
E' un intervento di routine, ma intanto sono 6 cm di hamburger spesso 2 cm e la pellaccia è la mia.
Non vedo l'ora di chiudere tutto e passare oltre.

Ho trovato i pantaloni per la comunione di domenica. 

Giulia inizia il corso di chitarra e non vede l'ora.
Lele no. E' troppo piccolo e non è così interessato.

lunedì 8 maggio 2017

LUI RIPARTE E DEVO FARLO ANCHE IO

Il week end è stato bello e rilassante. 

Qualche commissione, ma in generale ci siamo presi i nostri tempi. Domenica mi faceva male la caviglia ma nel pomeriggio è uscito un bellissimo sole così ho detto a Marito: bando a tutto, portali al parchetto con la bici!

Loro felicissimi, ovviamente.

Marito ha gonfiato le gomme e mentre aspettavamo che si preparasse per uscire sono stata con i bimbi in strada.

Lele ha guardato Giulia andare senza rotelle e le ha detto "scendi che ora ci vado io".
E' salito, ma ha chiesto aiuto per partire. Con la mia caviglia non ci sono riuscita e non ha preso abbastanza velocità e sicurezza.

Dopo qualche minuto è sceso Marito, gli ho detto "fallo provare tu"

E' partito, ci è riuscito.
Di nuovo.

mercoledì 3 maggio 2017

STUFA (Stuck in a moment)

Sono stufa di avere dolore.

Ho passato il ponte quasi totalmente a letto o seduta, soprattutto sabato e domenica.
Il dolore continua e io non so più cosa fare. Cerotti antinfiammatori, pastiglie, bustine... se mi fanno la prova del doping mi arrestano. 

Ieri o tenuto a casa i bambini. Eravamo tutti stanchi e abbiamo dormito, ci siamo rilassati e riposati.

Lele poi non era in forma. Ha avuto la febbre e male alla bocca nel week end.

Inoltre pioveva, acqua, acqua e acqua... 

E allora fanculo tutto.

giovedì 27 aprile 2017

UN BEL PONTE, A PARTE LA PARTENZA

Venerdì 21 sono andata all' INAIL con mia mamma per fare l'ecografia alla caviglia e mi hanno riscontrato un ingrossamento del tendine, tendinite e un po' di altre cose. Insomma questa caviglia proprio non va. Domani avrò la visita per il rinnovo dell'infortunio e non credo mi faranno tornare al lavoro, anche perchè la caviglia mi fa male. In casa zoppico, fuori devo usare la stampella perchè più mi ci appoggio e più mi fa male. Vedremo...

A Giulia, invece, hanno diagnosticato una ciste di Baker e dovrà fare un'ecografia per confermare la diagnosi. Nulla di grave ma sarà lunga...l'ortopedico ci ha dato dei cerotti antinfiammatori da applicarle in caso di dolore.

Insomma, noi e le articolazioni non abbiamo fortuna....

giovedì 20 aprile 2017

PASQUA, PASQUETTA VACANZA PERFETTA!

La settimana è quasi finita ed è stata davvero densissima!

Venerdì abbiamo avuto gli operai delle porte e non abbiamo ancora finito, devono venire a piazzare l'ultima porta a libro che non è ancora arrivata...per errore hanno tranciato il filo dell'antifurto della finestra, così per dare un po' di brio alla giornata. 

Appena hanno sistemato tutto, ci siamo catapultati a Torino a ritirare due pacchi di piastrelle del bagno che avevamo ordinato per scorta. Orario chiusura magazzino 18.00. Ingresso nel cortile 17.59...per scoprire che entrambi i pacchi erano frantumati. 
Riordinate a spese loro, ma che palle però.

giovedì 13 aprile 2017

STANCA, STUFA, DOLORANTE MA CE L'HO FATTA!

Attenzione, questo post sarà altamente lamentoso e incazzoso. Dicesi post terapeutico post incazzature varie quindi se ne consiglia la lettura solo se non facilmente suggestionabili dall'umore altrui.
Inoltre l'italiano potrebbe essere abbandonato a sé stesso...

Lunedì ho fatto la visita all'INAIL e mi hanno prorogato l'infortunio fino ad almeno il 27 aprile perchè sembra che ci sia una lesione ad un legamento, che spiegherebbe il dolore che persiste all'appoggio.

Gentilmente la dottoressa mi ha prenotato un'ecografia ma mi ha detto che per la visita fisiatrica serve l'impegnativa del medico e che devo prenotare io.

Esco dall'INAIL e vado in posta a fare la raccomandata all'azienda, sperando che le poste non si perdano pure questo certificato perchè si...l'altro risulta consegnato alle 4 di notte mentre in azienda non è arrivato nulla quindi ho dovuto gestire pure l' "assenza non retribuita". Per fortuna poi hanno capito il disguido (ho prodotto una quantità di PDF ce ho intasato il server) e ora pare tutto a posto.

lunedì 10 aprile 2017

PALLA AL PIEDE

Week end all'insegna dei lavori a casa.
C'era bisogno e ne avevamo voglia. Sole, aria pulita, giochi all'aperto.

Sabato Marito ha tagliato l'erba (e il suo mal di testa è sparito dopo due ore di lavoro fisico), i bimbi si sono rotolati ovunque giocando agli scudi con gli ombrelli, io sullo sgabello ho tolto l'erba alle aiuole e nell'orto anche se non posso fisicamente ancora lavorarci almeno e mondato.

La sera i bimbi avevano dei colori fantastici sulle gote e le mani sporche come zingarelli. Gli abiti forse saranno da buttare o devo provare a smacchiarli con il napalm...machissene erano felicissimi!

mercoledì 5 aprile 2017

CASA MIA PARE UN CALL CENTER

E' in questi momenti che capisci quanto le persone tengono a te. Quanto il tuo modo di porti influenzi la percezione che le persone hanno di te.

Da quando mi sono fatta male, ricevo un sacco di messaggi su FB, wapp, sms, chat, mail e chiamate.

Da alcune persone te lo aspetti - che mia mamma mi chiami due volte al giorno perchè sa che a casa sola sclero ci sta -  ma da altre persone no e fa ancora più piacere!

Sono cavolate, ma fanno capire che alle persone hai lasciato un segno positivo, tipo la cuoca dell'asilo che viene a suonarmi il campanello per sapere come sto perchè Gulia le ha detto della caviglia, la mia vicina di casa che mi chiede se ho bisogno con i bimbi o della spesa, colleghi con cui non ho un rapporto così stretto che mi scrivono.

Il tempo di scrivere due righe, 2 minuti per carità, ma è un pensiero davvero carino e mi fa davvero piacere proprio perchè uno non se lo aspetta.

Sono sempre gentile con tutti, se posso dare una mano la do anche quando non mi compete, sono sempre sorridente e alla fine questo paga.

Si raccoglie cosa si semina, oltre a qualche erbaccia per carità.


lunedì 3 aprile 2017

NONOSTANTE TUTTO UN BEL WEEK END

I bimbi sono stati dai miei da giovedì a pranzo perchè Lele, quando ha visto mio padre che prendeva me per andare alla visita, ha fatto un casino infinito e alla fine - lasciata me dopo la visita -  si è preso loro all'asilo.

Venerdì la ragazza che doveva venire a pulire mi ha dato pacco così, con molta pazienza e calma, ho dato una sgrossata nelle pause lavoro giusto per evitare gli assistenti sociali....

Alle 20 mio Marito è andato a fare la spesa almeno per le offerte e se n'è tornato con fritto di pesce pronto, vino bianco, tortina e fiori. Un bel mazzo di tulipani gialli che ho adorato....ma pure il fritto di pesce!
Dopo cena lui è andato a prendere i bimbi e io con il mio ginocchietto sulla sedia ho stirato il minimo sindacale.

giovedì 30 marzo 2017

PASQUA E PASQUETTA E SFIGHETTA

Stamattina visita. Infortunio prolungato fino all' 11 aprile, poi si vedrà se prolungare.

Caviglia ancora gonfia e dolorante. Non posso ancora nemmeno iniziare con la fisioterapia...uffa!

Certo che l'ho proprio "sfraccata" per bene!
Comunque piano piano migliorerà e starò sempre meglio.

Quindi, per tirarmi su, penso a Pasqua...

mercoledì 29 marzo 2017

SI PUO' FARE, CON IMMENSA FATICA MA SI PUO' FARE

Sono giorni frenetici.
Dovrei stare a casa senza fare nulla. A riposo. Davanti alla TV.

Invece la scorsa settimana sul lavoro è stato un delirio e oltre a lavorare di giorno ho lavorato anche tutte le sere per chiudere tutto in tempo.

Questa settimana è meno caotica, ma pur sempre piena.

Da lunedì ho gli elettricisti in casa. Dopo il montaggio dei condizionatori abbiamo deciso, visto che comunque la facciata era stata spaccata, di aggiungere dei punti luce si per delle prese che per dei faretti e telecamere in modo che la casa sia ben illuminata anche dietro e io possa vedere tutto senza uscire fisicamente.

Oltre a questo, la gestione dei bimbi mattino e sera è stata tutt'altro che facile. Loro sono bravissimi e mi aiutano, ma comunque anche solo cucinare è pesante e ci metto tre volte il tempo.
Per fortuna Lele è andato dai miei un paio di giorni e avere solo Giulia è stato molto più facile e soprattutto molto piacevole perchè abbiamo fatto un po' di cose insieme e lei ha fatto la principessa.

lunedì 27 marzo 2017

WEEK END TRANQUILLO CON LITIGIO

Venerdì mio Marito ha lavorato da casa. Avevamo l'idraulico che piazzava i condizionatori e io con la caviglia ancora acciaccata non è che potessi fare grandi cose, ma ho comunque contribuito a tutte le decisioni (e meno male perchè un motore piazzato dove avevano deciso sarebbe stato proprio malissimo).

Abbiamo lavorato tutti e due, io avevo il trimestre da chiudere ed è comunque stata una settimana molto pesante anche dal punto di vista fisico.

Sabato mattina sono tornati gli operai a finire e io ho cercato di intrattenere i bimbi per non farli annoiare. C'era un bel sole e sarebbe stato bello portarli al parco ma io non guido e mio Marito non poteva portarci in macchina perchè era tutto bloccato dai furgoni. Per fortuna un'oretta sono andati in associazione al corso ed essendo vicina li ha portati Marito a piedi, sono 300 metri.

mercoledì 22 marzo 2017

LE ULTIME PAROLE FAMOSE

Venerdì 17 avevo scritto: " E' quasi passato non è successo niente".

I bimbi erano dai miei perchè c'era sciopero e io ho lavorato da casa fino alle 19.30.

Prima di andare a prendere i bimbi dopo cena volevo pulire almeno il piano sopra. C'era mio Marito già a casa e mi ha detto ti aiuto. Si dai, facciamo di corsa così facciamo più cose.

Lui inizia a passare l'aspirapolvere io a pulire il bagno. Mi sono appoggiata con la mano sinistra bagnata sulla porta e mi sono allungata per prendere il mop tra porta e doccia, con tutto il mio peso.
Mi è scivolata la mano e sono finita di zigomo contro lo spigolo.

Ho piantato un urlo che mio Marito ha sentito con l'aspirapolvere acceso.
Un dolore allucinante e un bel livido.

Ma io mi supero sempre.

venerdì 17 marzo 2017

DAI CHE E' QUASI PASSATO

E' già venerdì e questa settimana ho corso come una matta.

Anche questo venerdì è volato, per ora non si segnalano particolari sfighe, anzi.

Ok...non tiriamocela non è ancora mezzanotte!

Dopo cena vado a prendere i bimbi dai miei, hanno dormito lì perchè oggi c'era sciopero e almeno hanno dormito un po' di più e oggi hanno giocato tutto il giorno all'aria aperta. Grande cosa.

Ieri sera ne ho approfittato per pulire metà casa e lavorare. 
Ho staccato alle due passate. 

Oggi ho lavorato da casa e, visto che non dovevo gestire loro, ho iniziato alle 7.40...tutta una tirata di quasi 12 ore non stop, ma mi sono abbastanza rimessa in carreggiata, anche se il fine trimestre è sempre un delirio e guardo al 31/3 come un miraggio.

Dai che inizia il week end! 

Devo solo abbattere una quindicina di camicie da stirare e poi posso rilassarmi un po'.

Domani dentista mentre i bimbi sono ad un corso e al pomeriggio festa di compleanno. Domenica i bimbi hanno il torneo di pallavolo...e si riparte.

Buon week end a tutti!

martedì 14 marzo 2017

RICETTA - CREPES SALATE AL FORNO

L'altro ieri sera non sapevo cosa fare per cena. Avevo del prosciutto, avevo della mozzarella per pizza che sarebbe scaduta, avevo le uova ma non voglia di frittata.

Ore 19.15 prendo la decisione: Crepes siano!



Per la pastella:

- 250 gr di farina 00
- 500 ml di latte
- 3 uova medie
- 40 gr di burro (ma la prossima volta lo userò solo per ungere come indica la ricetta di giallozafferano da cui potete vedere anche la preparazione)

Ho sbattuto tutto con la frusta e non ho avuto tempo di far riposare in frigo...
Ho preparato delle crepes sottilissime che poi ho condito con prosciutto e mozzarella in pezzi, arrotolandole su loro stesse e adagiate nella teglia da forno.

IL CIUCCIO - A VOLTE RITORNANO

Ieri sera per cena ho fatto le crepes salate al forno . Ho deciso alle 19.15, in ritardissimo. 

Alle 19.50 servivo questi rotoli di crepes passati in forno con la panna sopra, ripieni di prosciutto e formaggio. 

Erano davvero enormi e credevo di avere cena pure per stasera invece i bimbi hanno gradito tantissimo e con la pastella avanzata abbiamo fatto 3 mini crepes con un po' di zucchero per dolce. 

E si, abbiamo un po' sforato ma pazienza. Ogni tanto ci vuole e i bimbi mi dicevano "Mamma devi andare a MasterCET!". 

Eh si, magari li mi prendono.

Comunque subito dopo cena si sono fatti mettere il pigiama senza storie, per fortuna, perchè erano già le 20.30. Gli  ho detto che potevano leggere in camera fino all'arrivo del papà alle 21.
Ultimamente se non si addormentano entro le 21.30 al mattino poi piangono tanto perchè hanno sonno quindi cerco di metterli a nanna il prima possibile.

Quando è arrivato Marito lo hanno salutato e Giulia è crollata immediatamente. Lele no. E l'acqua. E la pipì. E mi brucia il naso....

Insomma sono salita mille volte.


L'ultima volta mi dice: "Mamma, tu avevi un ciuccio nel cassetto del tuo letto (comodino), posso provarlo?".

domenica 12 marzo 2017

MONGOLFIERA E MONTAGNE RUSSE

Sabato abbiamo portato i bimbi al Turin Eye, la mongolfiera di Torino che ti porta a 150 metri di altezza assicurata ad un cavo.

Io soffro di vertigini e ho patito molto, ma ne è valsa la pensa. E' davvero spettacolare!
I bimbi erano estasiati e io adoro stupirli!

Abbiamo tentato anche la salita alla Mole con ascensore panoramico, ma siamo arrivati troppo tardi nel pomeriggio e c'era più di un'ora e mezza di coda. 

Ci riproveremo.

giovedì 9 marzo 2017

POST 8 MARZO

Ieri sono passata al volo dai miei e ho preso mazzi e mazzi di mimose per me e Giulia dai miei fratelli e mio papà. Più quelli di mio Marito casa mia pare un fioraio il 7 di marzo...

Ho preso i bimbi e abbiamo mangiato la pizza in Associazione. Lele era l'unico maschio ma questo non l'ha minimamente turbato ed è stato il cocco di tutte.

Detto questo, ieri avevo lanciato l'idea della legge sulla apri retribuzione e oggi scopro di non essere la prima a pensarlo...

Un articolo dell'Huffingtonpost parla della nuova legge in Islanda che obbliga le imprese a certificare che uomini e donne guadagnano allo stesso modo.
Certo, poi bisognerebbe vedere modi, tempi, attuazione...ma intanto c'è.

Allora non era proprio una cazzata...e questo sottolinea quanto sia vera la disparità tra i due sessi.




mercoledì 8 marzo 2017

DONNE & COW BOYS

Stamattina scendendo dal piano di sopra abbiamo trovato la porta della cucina chiusa...inusuale.

Mando i bimbi in bagno, apro al gatto che aveva fame...e vedo sul tavolo due mazzi di mimose e una pistola da cow boy con tanto di distintivo.

E niente, non è tanto la mimosa che ho apprezzato, ma il tempo trovato per noi tra gli orari folli di mio Marito. 

Un gesto davvero carino soprattutto per i bambini.

E' anche da questo che si vede la presenza di un Marito e di un Padre, sapere che ti pensa anche quando non è fisicamente a casa e che ti vuole stupire.

Comunque, un vero applauso a chi ha pensato di scioperare oggi in favore dei diritti delle donne....facendo si che le mamme (lavoratrici che non scioperano) non possano spostarsi con i mezzi e si debbano arrangiare per gestire i bambini a casa da scuola....

lunedì 6 marzo 2017

ECO FATTA, E ORA...

...vediamo cosa dirà il Chirurgo.

Per ora il radiologo (corretto?) che mi ha fatto l'ecografia al bozzo mi ha detto che è circa 5 cm x 3 cm e che se da fastidio sarà da togliere.

Domani vado a prendere il referto scritto e ne saprò di più, per quanto posso capirne io.

Spero di farlo il prima possibile almeno mi tolgo il "dente" e poi potrò pensare alla nostra super gita del ponte del 25 aprile!