Pensieri e Parole di una di una Mamma (bis) Principiante

lunedì 3 aprile 2017

NONOSTANTE TUTTO UN BEL WEEK END

I bimbi sono stati dai miei da giovedì a pranzo perchè Lele, quando ha visto mio padre che prendeva me per andare alla visita, ha fatto un casino infinito e alla fine - lasciata me dopo la visita -  si è preso loro all'asilo.

Venerdì la ragazza che doveva venire a pulire mi ha dato pacco così, con molta pazienza e calma, ho dato una sgrossata nelle pause lavoro giusto per evitare gli assistenti sociali....

Alle 20 mio Marito è andato a fare la spesa almeno per le offerte e se n'è tornato con fritto di pesce pronto, vino bianco, tortina e fiori. Un bel mazzo di tulipani gialli che ho adorato....ma pure il fritto di pesce!
Dopo cena lui è andato a prendere i bimbi e io con il mio ginocchietto sulla sedia ho stirato il minimo sindacale.

Sabato mattina ci siamo svegliati con calma. Ho preparato i bimbi e Marito li ha portati in associazione. Io mi sono preparata e dopo un'ora, recuperati loro, siamo andati a pranzo dai nonni.
Lasciati li i bimbi, noi dal dentista e subito dopo al Centro Commerciale per un paio di commissioni e, nonostante avessi le stampelle e il tutore, ho benedetto la sedia a rotelle!

Presi i bimbi, siamo andati al cinema a vedere la Bella e la Bestia che loro hanno adorato. Noi così così. Siamo usciti alle 21 con cena da fare e ci siamo fiondati all'Old Wild West di fronte al cinema.
Siamo tornati alle 23 tutti stravolti e io estremamente dolorante nonostante non abbia fatto grandi cose.

Domenica ce ne siamo stati tranquilli a casa perchè non ce la facevo davvero più. Giulia ed io ci siamo svegliate più tardi e, dopo pranzo, abbiamo suonato la chitarra tutto il pomeriggio. Lei felicissima.

Comunque devo mettere mano in modo più marcato al comportamento di Lele perchè sta esagerando con le crisi di rabbia e le punizioni "basic" non bastano più. Ora si passa alle maniere "forti".
Ho chiesto anche un colloquio con le maestre. Deve imparare ad accettare i no e a gestire meglio la rabbia. Di sicuro la soluzione non è dire sempre si...va ricondotto e aiutato a gestire queste emozioni forti. Senza urli e casini ma in modo fermo, per fargli capire come fare.
Inoltre, ma con me non lo fa e lo so perchè mi viene riferito, dice un sacco di parolacce che a casa non sente. 

Mercoledì parlerò con le insegnanti per capire con loro come si comporta, se dice parolacce e definire una linea guida comune.

Da oggi mi sono messa seriamente a "dieta" nel senso che mi devo impegnare a tenere sotto controllo l'alimentazione in modo serio per capire se la cura della tiroide sta facendo effetto. Mi sento meno gonfia, ma tra dieci giorni farò le analisi del sangue e voglio capire bene il livello degli effetti per parlarne all'endocrinologo.

Comunque me ne sta capitando una dopo l'altra...tiroide, lipoma, caviglia... devo rimettermi in forma il prima possibile. Oggi ho provato a muovermi un po' di più e ora son  qui con un male porco che aspetto Marito.

Devo.risolvere.tutto.
Presto.

In compenso domenica abbiamo confermato per Pasquetta, comprato 8 biglietti scontati per il cinema e i biglietti dell'acquario di Genova. Devo per forza rimettermi in piedi.

Buona settimana!

7 commenti:

  1. ci sono anche tanti libricini da leggere insieme..cerca su FB il gruppo "la biblioteca di filippo", hanno una marea di consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per gestire le emozioni intendevo.. ho perso un pezzo!

      Elimina
    2. Grazie mille lo cerco sicuramente!

      Elimina
  2. C'è la fase parolacce, poi gestacci, poi proviamo con le botte, i versacci. Magari sta solo testando dove sta il limite. Ma un confronto con le educatrici, per me, è sempre molto utile.
    Nia

    RispondiElimina
  3. Ecco, dopo aver commentato di la, leggo qui della decisione presa. Bellissimo!!!!

    RispondiElimina
  4. Suggerisco La rabbia di Mirelle D'Allance' .

    RispondiElimina

Lasciami un commento o una critica costruttiva.
Per i giudizi sterili, cambia blog