Pensieri e Parole di una di una Mamma (bis) Principiante

martedì 8 marzo 2016

PIZZA, FOCACCIA e TORTA SEMPLICE: COSE BUONE PER TUTTI I GUSTI

E dopo al ricetta della torta di compleanno che vi ho scritto “qui”, vi scrivo la mia ricetta per pizza e focaccia, oltre alla torta alla banana che ho fatto domenica e che è davvero buona.

Ho collaudato dosi e soprattutto procedimento, rendendo la preparazione di queste bontà veloce e “indolore”, con un risultato finale pressoché certo.

Il procedimento è importante perché a pari ingredienti il risultato può risultare molto diverso. Non è nulla di trascendentale, ma fa la differenza come ad esempio non mischiare nella stessa acqua lievito e sale…

Ecco qui.
Enjoy!


PIZZA

TEMPO DI PREPARAZIONE:
10 minuti per la pasta, un’ora e mezza di lievitazione, 10 minuti per condimento, 20 minuti di cottura: circa un paio di ore, facciamo due e mezza.

INGREDIENTI

PER LA PASTA
Gli ingredienti sono per una teglia rettangolare simil leccarda, un po’ spessa. Raddoppiando le dosi, vengono 3 teglie un po’ meno spessa.

  • 500 gr farina MANITOBA
  • lievito di birra: 1 cubetto fresco da 25 gr
  • 250 gr acqua
  • 10 gr sale (1 cucchiaino abbondante)
  • ½  cucchiaino di zucchero
  • 4 cucchiai di olio


CONDIMENTO BASE
  • 250 gr di passata di pomodoro (densa) per teglia
  • 1 mozzarella e mezza per teglia
  • olio a piacere
  • origano a piacere


PROCEDIMENTO

- In una tazza mescolare metà dell’acqua, olio e sale finchè il sale si è sciolto
- In un’altra tazza mescolare metà dell’acqua con lo zucchero, il lievito finchè questo risulta sciolto (lo zucchero serve ad attivare la lievitazione)
- In una ciotola (o con la planetaria gancio a uncino) mescolare la farina con la preparazione contenente il sale, finchè il composto è omogeneo
- Aggiungere la preparazione con zucchero/lievito e impastare finchè si forma una palla liscia e umida, ma non appiccicosa (deve restare attaccata al gancio della planetaria completamente staccata dai bordi)

- Sulla teglia mettere l’olio a filo su tutta la superficie in modo che sia leggermente unta
- Mettere la palla sopra e dare già una forma squadrata, poi rigirarla in modo che resti unta. Lievitando la forma si allargherà in altezza, ma anche il larghezza rendendo poi semplicissimo dargli la forma finale senza usare il mattarello e lasciando la pasta ben lievitata. (se si fanno più teglie, dividere la pasta in parti uguali sulle varie teglie)

- Mettere a lievitare in forno spento ma con la luce accesa. In questo modo ci saranno circa 30° senza correnti di aria e la pasta lieviterà perfettamente.
- Dopo un’ora e mezza estrarre la teglia, finire di allargare la pasta con le dita fino ai bordi (ma a quel punto mancheranno un paio di centimetri e sarà facilissimo) e condirla con il pomodoro, un pizzico di sale e la mozzarella.

Questa è la pizza base, ma quella che io ADORO è gorgo, scamorza e salsiccia…
Oppure la faccio tonno, acciughe, capperi e olive nere
I bimbi adorano wurstel e scamorza

- Informare in forno già caldo a 220 gradi per circa 20 minuti.

La pizza è cotta quando, provando ad alzarla con una forchetta, non si piega molto e resta un po’ rigida, ma non scura. La crosta deve restare croccante ma morbida all’interno.

-------------------------------------------------------------

FOCACCIA

Ho preso la ricetta base dalla focaccia presto pronta di Gelsolight "qui", ma l’ho adattata per procedimento e dosi alle mie esigenze.
Al compleanno di Giulia mi sono sbagliata e ho condito il preparato della focaccia come la pizza…un errore risultato SQUISITO!

La focaccia bianca la preparo così:

TEMPO DI PREPARAZIONE
10 minuti per la pasta, un’ora e mezza di lievitazione, 10 minuti per condimento con emulsione, 20 minuti di cottura circa un paio di ore, facciamo due e mezza anche qui come per la pizza

INGREDIENTI

PER LA PASTA
Gli ingredienti sono per una teglia rettangolare simil leccarda, un po’ spessa.
Raddoppiando le dosi vengono due teglie di focaccia (non tre come per la pizza)

  • 750 gr farina MANITOBA
  • lievito di birra: 1 panetto fresco da 25 gr
  • 375 gr acqua
  • 12 gr sale (pesare in una tazzina da caffè)
  • ½  cucchiaino di zucchero
  • 60 gr di olio


PER L’EMULSIONE
  • 45 gr olio
  • 30 gr acqua
  • 15 gr sale
  • rosmarino fresco (ma va benissimo anche quello secco)


PROCEDIMENTO

Preparare l’impasto con gli ingredienti sopra indicati. Il procedimento è lo stesso della pizza. Lo ripropongo:

- in una tazza mescolare metà dell’acqua, olio e sale finchè il sale si è sciolto
- in un’altra tazza mescolare metà dell’acqua con lo zucchero, il lievito finchè questo risulta sciolto (lo zucchero serve ad attivare la lievitazione)
- in una ciotola (o con la planetaria gancio a uncino) mescolare la farina con la preparazione contenente il sale finchè il composto è omogeneo
- aggiungere la preparazione con lo zucchero e impastare finchè si forma una palla liscia e umida ma non appiccicosa (deve restare attaccata al gancio della planetaria completamente staccata dai bordi)

- Sulla teglia mettere l’olio a filo su tutta la superficie in modo che sia leggermente unta
- Mettere la palla sopra e dare già una forma squadrata, poi rigirarla in modo che resti unta. Lievitando la forma si allargherà in altezza ma anche il larghezza rendendo poi semplicissimo dargli la forma finale senza usare il mattarello e lasciando la pasta ben lievitata.

- Mettere a lievitare in forno spento ma con la luce accesa. In questo modo ci saranno circa 30° senza correnti di aria e la pasta lieviterà perfettamente.

- Mentre la pasta lievita preparare l’emulsione sbattendo acqua sale e olio con una frusta.

- Dopo un’ora e mezza estrarre la teglia, finire di allargare la pasta fino ai bordi ma a quel punto mancheranno un paio di centimetri.
- Fare i classici buchi col le dita sulla focaccia e spargere sopra l’emulsione in modo che si infili bene in modo uniforme in tutti i buchi.
- Cospargere di rosmarino fresco (o secco)

- Cuocere in forno statico a 220 gradi per mezz’ora e fare raffreddare su una griglia (io metto la teglia sopra alle griglie del gas in modo che prenda aria sotto).

-------------------------------------------------------------

TORTA ALLA BANANA

La base l’ho presa da giallozafferano "qui" ma come sempre l’ho adattata ai  miei gusti e agli ingredienti che avevo in casa:

TEMPO DI PREPARAZIONE
15 minuti per l'impasto e 30 minuti per la cottura

INGREDIENTI
Per una teglia rotonda diametro 24 cm

  • 215 gr farina 00
  • 2 banane (pesate senza buccia circa 270 gr)
  • 125 gr olio di semi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina vanillina (opzionale)
  • 200 gr zucchero
  • 2 uova medie
  • barretta di cacao. La quantità non la so perché l’ho grattato dentro con la grattugia. Diciamo un quadretto grande di tavoletta novi. Direi che va bene anche in polvere, a occhio 30 gr
  • cannella a piacere


- Sbucciare le banane, tagliarle a rondelle e frullarle finchè diventano una crema
- In una ciotola mischiare farina, lievito, vanillina e cannella in modo che le “polveri” siano uniformi
- Sbattere le uova con lo zucchero finchè non diventano chiare e spumose
- Aggiungere le “polveri” setacciate
- Aggiungere l’olio
- Aggiungere le banane
- Grattare il cioccolato nell’impasto e amalgamare con un cucchiaio

- Imburrare e infarinare una teglia a cerniera da 24 cm e infornare a 180 gradi in forno statico per circa 40 minuti circa (fare la prova stecchino)

Voglio provare la variante con miele e farina integrale, vi farò sapere!


E come sempre alcune foto:

- Le mie quattro varianti di gusti pronte per essere infornate:


- le due teglie di focaccia pronte per essere infornate:


 -  pizza e focaccia pronte per essere mangiate (2 teglie per tipo)



6 commenti:

  1. gnam proverò la focaccia domenica vediamo se posso proporla alla festa dei miei figli fra 15 giorni. Ma tu la impasti a mano o con planetaria questo è fondamentale....................

    RispondiElimina
    Risposte
    1. planetaria!!! Però a mano fai solo un po' più di fatica...dovrebbe riuscire lo stesso

      Elimina
  2. Con la tua ricetta per pizza ho fatto la mia prima pizza buona e non cruda. Ancora qualche anno fa quando avevi dato la ricetta. Da li ho provato altre dosi seguendo lo stesso procedimento e ho trovato l'impasto che mi soddisfa sia per pizza che focaccia che focaccia ripiena.
    La torta alla banana la salto perche proprio non mi piace. Invece non vedo l'ora di provare quelle "da compleanno"

    RispondiElimina
  3. P.s. io faccio a mano e confermo che vengono ottime comunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho stampato tutto!!!
      Prima o poi eh!

      Elimina

Lasciami un commento o una critica costruttiva.
Per i giudizi sterili, cambia blog