Pensieri e Parole di una di una Mamma (bis) Principiante

sabato 29 novembre 2014

POI CI SONO QUELLE SERE....

...in cui incontri amici cari.

Ti vedi dopo un anno, dopo 5, dopo venti e sembra siano passati pochi giorni.
Quelle sere in cui parli di venti anni fa e parli del futuro.
Parli di te e ascolti storie di vita.

Poi torni verso casa, felice, sperando che tuo Marito sia ancora sveglio per raccontargli tutto, ma lui dorme sereno. Vai a vedere i tuoi bimbi, addormentati nei loro lettini, con i pigiamini profumati e sei felice di come hai vissuto questi anni, con alti e bassi, ma hai la meravigliosa sensazione di aver fatto le scelte giuste e di tornare in quello che è il tuo posto.

Ti lavi i denti (w l'idropulsore dopo la grigliata) e ti metti a letto, facendo fatica a dormire per tutte le emozioni e per l'adrenalina da risate che ancora gira nel corpo.

Ecco in sintesi la serata di ieri.


E' stata davvero una bella cena, una delle meglio riuscite di questi anni. Ci vediamo periodicamente, con alcuni più spesso, altri non li vedevo davvero da vent'anni.

Qualche capello bianco in più, qualche capello in meno...ma ci siamo guardati e non ci siamo visti cambiati!
Abbiamo riso tantissimo, avevo male alla mascella. Ci siamo presi in giro, abbiamo ricordato episodi, svelato cotte da adolescenti, parlato della nostra vita attuale e del lavoro, di progetti futuri.

Quando il ristorante ha chiuso, siamo stati un'ora fuori sotto una pioggerellina fine a parlare, a salutarci e poi parlare ancora, aspettando un ragazzo che avrebbe fatto tardi. 

Io sono tornata a casa come alcuni alle due. Altri hanno tirato le 5 in birreria ma io, con mio Marito reperibile e da solo dalla mezzanotte anche se con i bimbi addormentati, non me la sono sentita di rischiare.

I bimbi sono stati iper felici di vedere Tata K.
Sono riuscita a farli mangiare io, avendo preparato la sera prima pollo in umido facilmente riscaldabile e purè, poi sono uscita. Loro non mi hanno quasi considerata, presi com'erano dai giochi con la Tata. 
Alle 23 dormivano.

Stamattina si sono svegliati alle 10, regalandomi 7 ore di sonno consecutivo. 
Tante coccole nel lettone e poi la colazione del sabato tutti insieme.
Insomma, tutto perfetto. 
La voce mi ha quasi graziata. Un po' roca, ma il cortisone e gli anti infiammatori hanno fatto il loro discreto lavoro e sono riuscita a parlare tutta la sera, con un po' di sforzo.

Purtroppo abbiamo saputo che un ragazzo si sta separando. Sono davvero dispiaciuta per lui. Ha due bimbi e la moglie è la fidanzata storica di sempre che ha fatto fuoco e fiamme per averlo e che ora lo molla lì.

Questi ragazzi per me sono come fratelli. Sono una famiglia. Hanno condiviso con me tantissime cose. Ci conosciamo da quando avevamo 15 anni, abbiamo vissuto gomito a gomito per 5 anni e abbiamo continuato ad uscire per altri 5 anni tutti i week end. Poi i matrimoni, i figli ci hanno un po' fagocitati, ma non ci siamo mai persi.

C'è chi è a Shangai, chi in regioni lontane e ci hanno scritto su Facebook, non potendo essere presenti, ma 2/3 delle persone era seduta a quel tavolo ieri sera.

C'è un affetto di fondo che non sparirà mai e credo che sarà così per tutta la vita. Ieri sarebbe stato il compleanno di B. 40 anni. Ma lui non c'è più anche se ieri sera in qualche modo era lì.

Sono stata eletta organizzatrice ufficiale e ci siamo dati appuntamento per la primavera 2015. Magari organizzerò ad aprile a casa mia, così potrò festeggiare i miei 40 anni con loro, che mi hanno vista ciccia e brufoli e ora mi vedono mamma e donna, ma sempre cazzarona come ai tempi della scuola.

Questa mattina Wapp era pieno di messaggi di ringraziamento per la bella serata. Il gruppo chiuso di FB pieno di foto (ieri sera avremo fatto cento scatti). 

Sono davvero felice, è stata davvero una di quelle sere che restano nei ricordi. Bene, ora vado a sistemare casa mentre i bimbi e Marito dormono e a dipingere i lavoretti, se riesco, poi usciremo un po'.

Oggi mi sento proprio bene.

5 commenti:

  1. Fantastico. So come sono queste serate e ti caricano veramente a mille!!
    Bellissimo
    Ilenia

    RispondiElimina
  2. Ne parlavo con mio marito l'altra sera perché ne stanno organizzando una anche loro e quasi quasi, prendo spunto e mi metto all'opera pure io, a parte un paio, gli altri non li vedo più da una vita!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una bella esperienza, almeno per me lo è stata!

      Elimina
  3. Che belle queste serate! Io cpn uns di aueste rimpatriate ho "ritrovato" degli amici con cui organizziamo tante cose Tato compreso e sono proprio amici. ..verissima quella sensazione di euforia che non fa dormire proprio come da ragazzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi non ci siamo mai persi ed è davvero bello avere questo legame con il passato!

      Elimina

Lasciami un commento o una critica costruttiva.
Per i giudizi sterili, cambia blog